Progetto Giardini Edibili (orti collettivi)

Il progetto Giardini Edibili consiste nella realizzazione progressiva di orti collettivi nelle tre aree di 900 mq l’una che la convenzione con il Comune di Milano ha affidato alla nostra Associazione.
Orto collettivo significa che alla realizzazione e gestione dell’orto concorrono diverse persone coordinate in un progetto comune, le cui  linee guida sono state concordate con il Settore Verde e Giardini del Comune di Milano.

Inizio dell’attività

All’Open Day del 28/9 abbiamo cominciato a raccogliere  le adesioni di quanti vogliono partecipare in modo continuativo a questa iniziativa: il risultato è stato notevole, 30 adesioni, di cui una decina sono anche diventati subito nuovi soci!
Tutti i soci possono aderire secondo due modalità.

socio sapiente: chi ha già esperienza e può assumersi qualche impegno con continuità e aiutare i neofiti.
socio apprendista: chi vuol fare esperienza e/o intende partecipare alle attività in modo saltuario.

Verso la fine del mese di ottobre, compatibilmente con il rispetto della tempistica da parte delle imprese che stanno lavorando per il Comune,  potremo avviare la realizzazione dell’orto collettivo

Coltiveremo orticole e piante ornamentali.

Orti

 

 

 

 

 

Piano di lavoro

  • analisi e lavorazione terreno
  • progettazione e acquisti
  • sovescio e pose
  • manufatti:
    a. recinzione
    b. opere di arredo: tavoli, sedute e cucina , pergola
    c. casse rialzate per diversamente abili
    d. pavimentazione
    e. allacciamenti acqua ed energia elettrica,  antifurto fogna
  • impianto di irrigazione
  • compostiera
  • semenzaio / serra.
  • orticole.
  • siepi
  • raccolta

 

 

Laboratori degli orti: per conoscere e produrre

Già dalle prossime settimane si avvierà un laboratorio settimanale, di sabato o domenica per chi vuole approfondire gli aspetti di conoscenza.
Una coordinatrice introdurrà i soci alle diverse attività e li assisterà nelle attività manuali.
Inoltre sono previsti interventi di esperti sui seguenti temi:• il suolo

  • le orticulture: convenzionale, biologoca, sinergica
  • controllo biologico parassiti
  • l’acqua e il compost
  • le coltivazioni acquatiche (castagna d’acqua, il loto)

Modalità di svolgimento del corso

  • 24 moduli settimanali
  • assistenza di un coordinatore per tutto il ciclo produttivo
  • uso delle attrezzature necessarie • possibilità di operare in libertà nell’arco della settimana
  • acquisizione di parte dei prodotti degli orti

Costo del corso

150 euro per l’intero anno a copertura dei costi sostenuti per lo svolgimento.

N.B.: per partecipare ai corsi è necessario essere soci di Associazione Parco Segantini Onlus.

 

Laboratori di cucina e la cessione dei prodotti

Per finanziare le nostre attività procederemo alla vendita di parte dei raccolti a cittadini e a ristoranti, cui chiederemo di insegnarci a cucinare piatti della tradizione dei vari territori. La condotta di Milano di Slow food ci introdurrà alla gastronomia e avvierà laboratori informativi su educazione ambientale, alimentare, sensoriale, del gusto e al consumo consapevole su vari soggetti.

Inoltre parleremo di Alimentazione sana e di cura del corpo e della persona.

 

Archivi dei semi, delle ricette e delle modalità di lavorazione

Documenteremo la storia delle nostre attività nel tempo creando archivi fisici e digitali e mettendo a disposizione di tutti le riprese video.

 

Le tecnologie e l’orticoltura

In collaborazione con il Maker Space del verde e dell’ITIS Giorgi metteremo a punto soluzioni tecnologiche applicate alla produzione e alla cottura dei cibi e al controllo dello stato dei terreni e del meteo.

 

I nostri partner

  • La Scuola elementare di via Vigevano con la partecipazione di Slow Food avvierà un orto in condotta che nei prossimi tre anni permetterà agli alunni di partecipare alle nostre attività.
  • La cooperativa Operainfiore  ci permetterà di usare la serra in via Ettore Ponti e ci doterà di almeno due preziose risorse umane permanenti per accudire gli orti.
  • Porteranno inoltre loro utenti a collaborare negli orti: la ong Istituto Oikos onlus con L’Aliante onlus e l’associazione di promozione sociale Nostrale (studenti delle scuole superiori). Queste tre associazioni hanno dato disponibilità a finanziarie la realizzazione di arredi e acquisire le attrezzature.
  • Ancora con Oikos e Nostrale parteciperemo al workshop per gli allievi del corso master del NABA, Nuova Accademia di Belle Arti, per la realizzazione di
  1. Casette per gli uccelli
  2. Alveari
  3. Suoni dalla natura
  4. Un gioco/coltivo per bambini, legato ai temi della coltivazione, della sicurezza alimentare e delle buone pratiche nutrizionali
  5. Vasi frigoriferi a impatto zero, legati al tema della diffusione di buone pratiche di conservazione di frutta e verdura.