SICUREZZA PER POTER VIVERE SERENAMENTE IL PARCO SEGANTINI

CLICCA QUI E FIRMA SUBITO LA PETIZIONE

Ultimamente il parco vi sembra più sicuro e pulito, o malfrequentato e sporco?

Noi al Comune lo abbiamo già detto tante volte: serve più pulizia e maggior controllo.

Aiutateci anche voi firmando questa petizione https://www.change.org/sicurezzaparcosegantini, che abbiamo già inviato al Sindaco e al Prefetto.

Ecco il testo della petizione che vi stiamo invitando a sottoscrivere:

Siamo l’Associazione Parco Segantini onlus che, assieme al CFU di Bosco in Città, da 7 anni collabora con il Comune con altre associazioni e con cittadini per la realizzazione e gestione del Parco Segantini. Siamo uno strumento di partecipazione dei cittadini alla cura e gestione del verde pubblico.

Per la vicinanza con Via Gola, la presenza di una cascina abbandonata ed una casa diroccata e oggetto di continue occupazioni e incendi, e il recente inserimento del SERT, nel corso degli ultimi mesi, abbiamo registrato un incremento delle siringhe ritrovate nel nostro lavoro di pulizia e monitoraggio, e delle attività di spaccio e consumo di droghe, che notiamo verificarsi in modo crescente e sempre più allo scoperto in qualsiasi ora del giorno.

Pensiamo che sia un diritto dei cittadini disporre di un parco sicuro e pulito e che sia giunto il momento di adottare interventi dissuasivi, perché il fenomeno non assuma dimensioni di portata ingestibile.

Al tempo stesso siamo consapevoli dell’esigenza della collaborazione con le forze dell’ordine e con il Comune, come unico mezzo che possa permettere di gestire la situazione.

PER QUESTO CHIEDIAMO

SICUREZZA

– le forze dell’ordine dovrebbero supportarci con interventi mirati e costanti, che rendano palese il presidio della zona. Per parte nostra, continueremo a presidiare giornalmente le aree in concessione degli “Orti” e dell’area naturalistica ”OasInCittà”, promuovendo inoltre visite guidate, laboratori per adulti e scuole.

Vogliamo sottolineare che la tutela della sicurezza è quanto mai necessaria e urgente in questo parco che per centinaia di famiglie rappresenta il passaggio obbligato per accedere alle proprie abitazioni, che si trovano all’interno del parco stesso.

PULIZIA

– AMSA, oltre all’attività di raccolta dei sacchi, che già puntualmente svolge, dovrebbe pulire con maggior frequenza dai piccoli rifiuti anche corporali, tutte le aree di sua competenza. Per parte nostra, continueremo a pulire ogni due giorni le zone Oasi e Orti.

RECUPERO AREE ABBANDONATE

– va realizzata l’area giochi, prevista ormai da più di un decennio, che attirerebbe genitori, nonni e bimbi con effetto di dissuasione rispetto alle attività illecite (non si è mai visto un parco senza neanche un’altalena e uno scivolo… dove ci sono tanti bambini non ci sono i drogati)

– va fatta subito una recinzione, per impedire l’utilizzo illecito che ne viene fatto nelle ore notturne, sottolineando che in questo modo si metterebbero in sicurezza le situazioni finora irrisolte della Casetta del Custode sul viale Liguria, attualmente occupata e sede di spaccio e della Cascina Argelati su via Segantini, inclusa la rampa del parcheggio sotterraneo tuttora inutilizzato.

Noi metteremo in campo tutta la nostra forza, anche se modesta, certi di creare, assieme ai volontari, al CFU, alle forze dell’Ordine e all’AMSA, un esempio di comportamento virtuoso che possa essere da esempio.

Attendiamo il vostro aiuto.

Associazione Parco Segantini ONLUS