Prunus: un dolce risveglio.

Stanno benissimo e godono tutti di ottima salute, come attestano le numerose coccinelle (predatrici di afidi) che scorrazzano su tronchi e rami.

Insomma, l’inverno è passato senza far danni: i Prunus erano stati messi a nanna con molta cura e con altrettanta cura oggi abbiamo controllato e accudito  il loro risveglio. Va tutto bene e ne siamo felici.

La presenza di coccinelle sui prunus è segno di buona salute. Eccone una!

Qualche danno “umano” però bisogna segnalarlo.

Per esempio quelli causati dai lavori sull’acquedotto (peraltro finiti ma il cantiere non è stato ancora rimosso), poi i colpi delle falciatrici e forse anche qualche cane troppo entusiasta (è la natura, ma i padroni sapranno come starci attenti).

Risultato: i tubi dell’irrigazione erano stracciati in più punti, un tronco graffiato da una ruspa.
Tranquilli però: è stato tutto riparato già domenica mattina.

Siamo sicuri della collaborazione di tutti per una maggior cura del Parco: visitatori, manutentori del verde e tutti quanti godono di questo spazio verde (o vi operano) dovrebbero fare attenzione a non danneggiare questi alberi e il relativo impianto di irrigazione, che, ricordiamolo, è stato  realizzato e”regalato” alla cittadinanza  cure e spese dalla nostra associazione.

Ai cani non possiamo chiederlo : ), ma ai loro padroni possiamo ricordare che a norma di  regolamento urbano dovrebbero tenerli al guinzaglio, tanto più in questa parte così densamente popolata e con così tanti bambini piccoli.

APS danni prunus 2221_2228lr

In questa immagine si vedono chiaramente alcuni dei danni causati dai lavori, dalle falciatrici e dai cani: tubi dell’irrigazione tranciati e tronchi graffiati. Dobbiamo fare tutti attenzione.